Archivi categoria: Giallo

L’uomo laser, cuore nero della Svezia

Schermata 2015-09-03 a 15.31.34Accese una spia inquietante vent’anni fa L’uomo laser di cui narra Gellert Tamas. La luce rossa del mirino di precisione dell’arma di John Ausonius, puntata a ripetizione sulle sue vittime – in tutto dieci, tutti immigrati, colpiti a sorpresa e feriti gravemente, in un caso mortalmente, tra l’agosto del 1991 e il gennaio del ’92 – brilla ancora oggi come il segnale di un disagio sociale, di una paura viscerale del diverso capace di condurre a deprecabili manifestazioni di intolleranza se non ai gesti di violenza più efferati. L’ascesa in parlamento delle destre in Svezia e nei paesi scandinavi, la strage dell’estate scorsa a Oslo, le fucilate contro gli islamici nelle periferia di Malmö, sono fatti recenti che parlano chiaro. Allo scrittore che, nato in Svezia da genitori ungheresi, giornalista del principale quotidiano svedese, massimo esperto dei movimenti radicali di destra, con il bestseller Lasermannen ha inchiodato le coscienze europee su un problema sempre più urgente abbiamo chiesto:

Gellert Tamas, il suo romanzo L’uomo laser tradotto oggi in italiano da Iperborea uscì in Svezia dieci anni fa, e gli attacchi agli immigrati di cui racconta accaddero vent’anni fa. Che cosa è cambiato in tutto questo tempo?

La retorica della destra xenofoba è rimasta la stessa. Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,