Archivi categoria: Sport

Una Lolita sulle parallele

Schermata 2015-02-09 a 02.38.34Sorridere le avrebbe fatto perdere punti. Ma perché sei sempre così seria?, le avevano chiesto in conferenza stampa dopo il leggendario exploit con cui aveva mandato al diavolo la forza di gravità, mandato in tilt i computer collegati al tabellone segnapunti e messo a segno un dieci perfetto: voto assolutamente inaudito nonché del tutto incalcolabile in base agli strumenti tecnologici e ai parametri olimpionici dell’epoca. Accadde a Montréal, nel 1976. “La piccola comunista che non sorrideva mai”, ovvero la giovanissima ginnasta rumena Nadia Comaneci, aveva provocato una e più rivoluzioni ruotando su se stessa con grazia impeccabile sui dieci centimetri di spessore di una trave. Aveva messo in ombra le atlete sovietiche. Aveva fatto impallidire le gran dame russe: Ljudmilla Tourischeva, rigida come una statua, “orribilmente femminile” – scrisse perfidamente qualcuno – in confronto a quell’agile folletto 14enne in tutina bianco niveo; e Olga Korbut, la fata di una volta, la bimba prodigio di Monaco ’72 (ma già allora aveva 17 anni), la piccola che, quattro anni dopo, a Montréal, benché ormai 21enne e donna fatta, era chissà come rimasta piccola e appariva tanto patetica con quei codini infantili che si ostinava a portare. Nadia, coi suoi 153 cm di altezza e 39 kg di peso aveva messo fine all’epoca delle ginnaste adulte, sinuose, ben sviluppate e inaugurato un nuovo archetipo di atleta, un nuovo modello di femminilità. Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,